20 Nov 2018 09:47:25
Ciao:

    Nessun contatto nella tua lista chat

    Usa il tasto cerca in alto per aggiungere un contatto

Gravidanza

Studio su gravidanze smentisce l'Oms: anche meno di 1 anno tra un parto e l'altro

img

Anche le linee guida dettate dall’Oms, l’Organizzazione mondiale per la sanità, vanno aggiornate. In questo caso, l’aggiornamento riguarda la ginecologia. Secondo l’Oms, infatti, bisognerebbe aspettare almeno un anno tra il parto e il momento in cui mettere in cantiere una nuova gravidanza. Ciò per ridurre i rischi, sia per loro stesse, che per il loro bambino. Intervalli inferiori tra una gravidanza e l'altra, infatti, espongono le donne a un pericolo di parto prematuro, basso peso alla nascita e mortalità infantile e materna.

Ma uno studio scientifico della University of British Columbia e della Harvard Th Chan School of Public Health, pubblicato su 'Jama Internal Medicine' sostiene che non serve attendere 18 mesi, come attualmente raccomandato dalle linee guida dell'Organizzazione mondiale della sanità.

L'autore senior dello studio, Wendy Norman, ha dichiarato infatti che siamo davanti a "notizie incoraggianti per le donne sopra i 35 anni che stanno pianificando le loro famiglie. Per la prima volta hanno a disposizione prove scientifiche eccellenti per decidere quale possa essere lo 'spazio' temporale ideale fra i loro bebè", dice.

Lo studio è avvenuto analizzando circa 150.000 nascite in Canada e ha rilevato che attendere tra 12 e 18 mesi tra il parto e una nuova gravidanza è l'ideale per una donna. Anche se le attuali linee guida dell'Oms raccomandano un intervallo di 24 mesi, che possono scendere ma non sotto i 18.

Usiamo i cookie per migliorare la tua esperienza sul nostro sito web. Sfogliando questo sito web, accetti il ​​nostro utilizzo di cookie.