17 Jul 2019 15:39:30
Gravidanza

Bologna. Primo bambino al mondo nato da un trapianto di utero tra gemelle

img

È nato a Bologna il primo bambino al mondo a venire alla luce dopo un trapianto di utero tra due gemelle. Una storia di progresso scientifico e di altruismo, iniziata  a marzo 2017nella clinica universitaria pediatrica di Belgrado, dove il trapianto è avvenuto, ha visto così la sua conclusione all’ospedale Sant’Orsola di Bologna.

La madre, una donna 38enne di origini serbe ma residente in Italia, era nata senza utero a causa di una malformazione congenita. Lo scorso anno aveva però ricevuto l’organo mancante dalla sorella gemella omozigote, che avendo già avuto in passato tre figli ha deciso con generosità di donare il proprio utero. Avendo identico patrimonio genetico, le due gemelle non hanno necessitato di alcuna terapia immunosoppressiva, a cui è richiesto invece sottoporsi in tutti gli altri casi di trapianto.

Secondo il Dott. Luca Gianaroli, direttore scientifico del Sismer di Bologna, che ha seguito la paziente in tutto il periodo della gravidanza, l’incredibile risultato ottenuto “è frutto della combinazione di alcune delle più sofisticate tecniche chirurgiche e delle maggiori innovazioni tecnologiche nel campo della procreazione assistita, che oggi permettono di offrire soluzioni anche a casi di infertilità e sterilità fino ad ora considerati senza speranza”.

Il bambino, nato con parto cesareo, è in buone condizioni di salute e pesa 2,90 kg. La sua nascita è avvenuta dopo una gravidanza che, nonostante le circostanze eccezionali, si è svolta in maniera regolare senza dare luogo ad alcuna complicanza.